Miriam Scognamiglio - Nata a Vico Equense (Na), all' età di otto anni mostra già la sua MiriamScognamigliopredisposizione per la musica e l' arte in generale. Comincia così a 13 anni il suo percorso musicale prendendo lezioni di pianoforte dal maestro Antonio Vacatello. Sin dall'inizio emerge la sua attitudine primaria che prevale sul resto: il canto. Consegue la laurea triennale in Scenografia nel 2011  all'Accademia di Belle Arti di Napoli. Contemporaneamente comincia a partecipare a vari concorsi canori, in particolare al 16° concorso nazionale “Flegreo” dove si aggiudica il 1° posto; prende lezioni di canto e presenza scenica presso l'Associazione “New spettacolart” dove conosce l' insegnante Romina Casucci, con la quale comincia un percorso decennale di studio sulla tecnica vocale basato principalmente sull'acquisizione della padronanza all'uso del diaframma. Parte dal canto lirico, sperimenta l'impostazione modrna che perfeziona  predisponendosi al "soul" e al canto jazz, blues, gospel, r&b, funk e pop e a sviluppare un range vocale di tre ottave. Nel 2011 decide di approfondire ulteriormente gli studi sul canto jazz e con la preparazione del maestro di canto Carlo Lomanto nel 2012 entra al Conservatorio di musica S.Pietro a Majella nella sezione di Canto Jazz. Negli anni acquisisce conoscenze musicali nel campo jazz che non si limitano alla tecnica vocale ma anche all'improvvisazione jazz basata sulla conoscenza di vari accordi, scale modali e capacità di analizzare melodicamente e armonicamente gli standard jazz e tutti i brani in generale. Continuano tutt'oggi gli studi musicali che permettono una conoscenza quasi a 360° della musica moderna e jazz generale, con lezioni e seminari tenuti da importanti figure nel campo jazz, alcuni dei quali: Gianluigi Goglia, Giulio Martino, Francesco D'errico, Shawnn Monteiro, Mariapia De Vito, Giuppi Paone, Pietro Condorelli, Mario Nappi, Luciano Nini, Sandro Deidda, Carlo Lomanto. Tra i vari seminari durante l'anno accademico corrente c'è stato quello sulla tecnica del “soundpainting”, un metodo di composizione istantanea, tenuto dal M° Carlo Lomanto, con cui si è approfondita una tecnica di improvvisazione corale.